Acqui TermeCanelli

Pedalando nell’Unesco tra benessere e natura

Acqui Terme. L’appuntamento con l’edizione numero 3 di “Pedalando nell’Unesco, tra benessere e natura” (evento ideato da Giancarlo Perazzi, giornalista ciclista) è per il 26 e 27 ottobre.

Quest’anno saranno coinvolte nel progetto le province di Alessandria, Asti e Cuneo, cioè dove si producono Brachetto e Moscato dogc. Tutti i partecipanti al progetto (anche con e-bike), saranno capitanati da Claudio Chiappucci, ex campione del ciclismo italiano ma anche scortati dal nucleo speciale per i beni culturali della protezione civile di Acqui Terme.

I percorsi cui si potrà partecipare sono due. Il primo riguarderà direttamente Acqui Terme e il suo prodotto principe: il Brachetto.

La partenza è prevista per sabato 26 ottobre da piazza Bollente alle ore 10 con un percorso di 90km e 1200 metri di dislivello per concludersi sempre nella città termale in piazza Levi, fronte Comune di Acqui Terme. Il percorso attraverserà numerosi Comuni del Brachetto come Strevi, Maranzana, Nizza Monferrato, Cassinasco, Vesime, Monastero Bormida e Bistagno. Previsto il ristoro intermedio all’enoteca regionale di Nizza Monferrato e un brindisi finale con Brachetto d’Acqui d.o.c.g. all’enoteca regionale Acqui, terme & vino.

Domenica 27 ottobre invece, sarà la volta del percorso del Moscato d’Asti d.o.c.g. con partenza da Canelli alle ore 9.30: 110 km e 1300 metri di dislivello avranno come giro di boa la frazione di Pollenzo, splendido sito UNESCO che sarà visitato e punto di ristoro intermedio in collaborazione con la Banca del vino e Comune di Bra. L’anello si snoda su un vasto territorio tra Langhe-Roero e Monferrato. Arrivo nella città delle bollicine con brindisi finale con il nettare degli Dei all’enoteca regionale di Canelli e dell’Astesana. In caso di maltempo la manifestazione sarà posticipata a sabato 2 e domenica 3 novembre 2019.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close