Ovada

Bosio: il Comune ricorre all’anticipazione di liquidità

Bosio. Il Comune di Bosio, constatato che nel corso della gestione finanziaria possono verificarsi temporanee deficienze di liquidità dovute all’irregolare andamento dei flussi finanziari e che, quindi, potrebbe rendersi necessario il ricorso ad anticipazioni ordinarie di Tesoreria (il servizio in paese è gestito da Poste Italiane), al fine di garantire la tempestività dei pagamenti e di evitare ulteriori oneri finanziari per eventuali interessi passivi da riconoscersi nei casi di ritardo nei pagamenti medesimi; ha stabilito di ricorrere allo strumento della anticipazione di tesoreria, entro il limite massimo dei quattro dodicesimi delle entrate accertate nel penultimo anno precedente; il limite massimo di spesa è stato fissato dal Comune in euro 209.521,68.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close