Acqui Terme

Un panettone per la lotta alla leucemia

Acqui Terme. 500. È il numero raggiunto proprio pochi giorni fa di Piemontesi che, dal 1990, ha offerto una concreta speranza di guarigione ad altrettanti pazienti affetti da gravi patologie tumorali del sangue con la donazione delle proprie cellule del midollo osseo.

Un traguardo reso possibile grazie all’attività di ADMO, che non solo si propone di diffondere e sensibilizzare la cultura della donazione, ma anche di realizzare iniziative concrete di iscrizione all’IBMDR, il Registro Nazionale (collegato con tutti gli altri del mondo), che raccoglie coloro disponibili a donare in caso di compatibilità genetica con chi ne ha bisogno.

Per sostenere, crescere e migliorare queste attività, i volontari ADMO saranno il 23 e 24 novembre in Piazza Italia a Acqui Terme ad offrire, a fronte di un’offerta, i prodotti solidali della campagna “Un panettone per la vita” e tutte le informazioni sulle procedure per poter salvare la vita ad un paziente oncoematologico senza danno per la propria persona.

I panettoni e i pandori ADMO rappresentano un’occasione per trovare #ilregalogiusto per questo Natale aiutando a divulgare il messaggio di solidarietà e a raccogliere fondi a sostegno di tutte quelle attività di sensibilizzazione fondamentali per aumentare ancora il numero degli iscritti al Registro Donatori e permettere a migliaia di pazienti di trovare al suo interno, quell’unica persona compatibile (il #TipoGiusto) fra oltre 37milioni nel mondo. Tanti sono infatti i potenziali donatori! Il Piemonte, finora, registra il 12% delle donazioni italiane. Il lavoro di ADMO, che ha concentrato l’attività supportata dei suoi sostenitori, sui giovani, ha permesso che negli ultimi cinque anni, il 70% dei donatori effettivi abbia meno  di 35 anni, il restante 30% meno di 25. E l’età del donatore incide fortemente sulla buona riuscita del trapianto.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close