Ovada

Rifiuti: la raccolta differenziata ha superato le attese

Ovada. L’incontro pubblico alla Loggia su “Raccolta differenziata: facciamo il punto” ha visto protagonisti il sindaco Paolo Lantero, il presidente di Econet ing. Elio Ardizzone ed i tecnici dell’azienda di raccolta dei rifiuti.

Ardizzone è partito dai motivi per cui è stato scelto questo particolare sistema: “Il sistema di raccolta porta a porta è stato deciso e approvato dai 116 Comuni del nostro bacino. Econet ha il compito di attuare quanto deciso e di farlo nel miglior modo possibile per ottenere dei risultati e rispettare gli obiettivi, non solo ma anche di raggiungere una efficienza tale da contenere i costi per quanto possibile”.

Poi un chiarimento riguardante le tariffe: Ardizzone e la dott.ssa Gabriella Morsilli hanno analizzato caso per caso le varie fatture, cercando di far capire il meccanismo di calcolo della tariffa.

 “Si parte da una quota stabilita dal numero di componenti della famiglia, successivamente si aggiungono i conferimenti di rifiuto indifferenziato previsto in tariffa. Poi si aggiungono addizionale provinciale e Iva”.

È stato spiegato anche che il conguaglio in arrivo a maggio 2020 per molti non comporterà costi ulteriori, per chi ha rispettato i conferimenti del secco previsti (12 per i contenitori da 30 litri; 3 per quelli da 120).

Successivamente si sono analizzati i risultati e la qualità della raccolta: “Abbiamo ottenuto alcuni notevoli decrementi delle quantità conferite”, tanto che la differenziata ha superato la soglia dell’80%, a fronte del 36% del 2018.

L’approfondimento del tema sul giornale cartaceo, in edicola giovedì 23 gennaio.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close