Acqui Terme

“Besprizornye”, il libro di Luciano Mecacci

Acqui Terme. Il dott. Carlo Sburlati ci segnala che l’Osservatore Romano di sabato 8 febbraio ha dedicato lo spazio centrale delle sue pagine ad un articolo di Gaetano Vallini sul libro “Besprizornye” di Luciano Mecacci, che è “la storia dimenticata di milioni di minori orfani o abbandonati dai genitori che vagavano per l’Unione Sovietica in fuga da violenze e fame. Internati nei gulag, mandati al fronte o semplicemente non sopravvissuti alla strada, di molti di loro non si seppe più nulla”.

Luciano Mecacci ha vinto il 47º Premio Acqui Storia insieme a Giampaolo Romanato, Giancristiano Desiderio e Vasken Barberian. Mecacci con “La Ghirlanda fiorentina e la morte di Giovanni Gentile” e Romanato autore di “Pio X” ex aequo; Desiderio per “Vita intellettuale e affettiva di Benedetto Croce”; Berberian con il romanzo storico “Sotto un cielo indifferente”. Era il 2014.

Pubblicità
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close