Ovada

Molare: maestra di sostegno accusata di maltrattamenti e sospesa per 6 mesi

Molare. Per decisione del Tribunale di Torino è stata imposta l’interdizione dall’insegnamento, della durata di sei mesi, per una insegnante 27enne della Scuola Primaria di Molare.

La maestra, abitante ad Ovada, è accusata di maltrattamenti verso un alunno autistico di 8 anni.

Per i capi d’accusa, i maltrattamenti cui il bambino veniva sottoposto erano sia di tipo fisico che tipo psicologico, nell’arco di diversi mesi.

Nella scuola gli inquirenti avevano piazzato delle telecamere, da cui risultano documentati diversi episodi svoltisi nell’arco di un mese: la maestra avrebbe trascinato l’alunno per un piede; in un altro caso lo avrebbe respinto con un calcio mentre il bambino intendeva abbracciarla. L’occhio elettronico della telecamera ha ripreso la donna mentre lasciava da solo il bambino a giocare con il tablet mentre lei era intenta a scrivere sul proprio cellulare.

In tutti gli episodi di maltrattamenti la maestra di sostegno era da sola in una stanza con l’alunno. È poi emerso che le altre colleghe, con le quali il bambino ha un ottimo rapporto, nelle riunioni evidenziavano la necessità di una maggiore interazione educativa con l’alunno che, come detto, veniva in alcune occasioni lasciato da solo a giocare col tablet dalla maestra 27enne.

Pubblicità
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close