Cairo M.tte

Proposta di legge plastic free in Liguria

Genova. “È un’iniziativa che va nella giusta direzione di una difesa dei diritti dei bambini a vivere in un ambiente sano e sicuro”, ha dichiarato Andrea Iacomini, portavoce UNICEF Italia, in occasione della conferenza stampa tenutasi oggi a Genova presso la sede di UNICEF Liguria, che, con iniziativa prima e finora unica in Italia, ha presentato la raccolta firme per una proposta di legge plastic-free.

“A livello globale – ha affermato Iacomini – i mutamenti climatici colpiscono in maniera grave l’infanzia, basti pensare che il 90% del peso delle malattie attribuibili ai cambiamenti stessi ricade sui bambini sotto i 5 anni, per non parlare dei 530 milioni di bambini che vivono in aree con una frequenza di inondazioni estremamente alta, ai 19 milioni di bambini sradicati dalle loro case per disastri naturali o ai 160 milioni che vivono in aree ad alta intensità di siccità. Ma è sull’inquinamento atmosferico che si gioca la vera partita per tutti noi: ci sono 300 milioni di bambini che vivono in aree in cui l’inquinamento atmosferico è almeno 6 volte maggiore rispetto ai limiti fissati dall’OMS”.

“Questo – ha insistito il portavoce UNICEF – è il tema fondamentale su cui dobbiamo impegnare la classe politica dei prossimi anni: ne va della salute dei nostri figli. L’inquinamento delle nostre città colpisce tutti, senza distinzioni, è inevitabile, riguarda l’aria che è vita perché la respiriamo. Un recente rapporto dell’UNICEF “Danger in the air” conferma che l’inquinamento produce danni permanenti al cervello e al sistema nervoso dei bambini”.

“L’inquinamento atmosferico – ha concluso Iacomini – è il vero nemico da battere nei prossimi anni. A proposito di economia circolare e progetti sostenibili, un grande esempio ci viene dalla Costa d’Avorio, dove un imprenditore illuminato con la sua fabbrica, col sostegno dell’UNICEF, impiega settori poveri della società per raccogliere plastica che viene poi riciclata per produrre mattoni per costruire scuole. Un vero esempio di economia circolare che guarda al futuro: sostenibilità, istruzione e tutela dell’ambiente”.

Pubblicità
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close