Valle Belbo

Cossano Belbo, conclusi i lavori di rispristino di strada Piandini

Cossano Belbo. Conclusi  i lavori di sistemazione della frana, provocata dagli eventi alluvionali del novembre 2019, sulla strada San Bovo Piandini nel Comune Cossano Belbo. Nei giorni scorsi la strada è stata riaperta al transito. L’Amministrazione comunale, capeggiata dal sindaco dott. Mauro Noe, ha ringraziato la ditta Zucca Costruzioni di Santo Stefano Belbo per il rispetto dei tempi concordati e  per l’esecuzione dei lavori e il tecnico comunale geom. Luca Manzo e la segretaria dott.ssa Anna Lapadula per la celerità delle incombenze amministrative. Per qualche giorno ancora la strada rimarrà chiusa, nella parte più a monte, quindi con meno disagi per i residenti, per eseguire i lavori di 3 piattaforme di consolidamento della carreggiata, 2 sistemazioni di attraversamenti di rii minori, raccolta delle acque piovane in alcuni punti critici, tutti lavori finanziati con fondi ministeriali (170.000 euro). Inoltre il progetto include anche alcune opere  di convogliamento delle acque piovane sulla strada San Bovo Massapè, lavori che la ditta Bertero di Rocchetta Belbo ha già concluso con estrema professionalità. Rimane ancora chiusa la strada Santa Libera Cossanetto, i cui lavori di ripristino del manto stradale franato, saranno oggetto di valutazione da parte dell’Amministrazione comunale, qualora i tempi per il loro finanziamento da parte degli Uffici regionali si protrarranno a lungo.

«L’Amministrazione, – spiega il sindaco dott. Noe –  utilizzando la forma dell’Ordinanza Sindacale aveva già provveduto a liberare i tratti di strade comunali intasati dalla frane e dalle piante, alla pulizia dei fossi; mentre per le cunette alla francese, sono in corso lavori di pulizia utilizzando il personale comunale affiancato da cittadini che svolgono i cosiddetti lavori socialmente utili. Un territorio molto esteso con oltre 44 chilometri di strada di competenza comunale, la cui manutenzione grava pesantemente sul bilancio comunale. L’Amministrazione intende comunque continuare il lavoro di sistemazione dei tratti di manto stradale danneggiati, (finora già svolti asfaltature per oltre 450.000 euro in 11 anni),  utilizzando sempre  fondi derivanti dall’avanzo di bilancio, appena questi saranno tecnicamente disponibili, sommati poi a  quelli impegnati,  ma per ora utilizzati solo in parte, per i costi di rimozione della neve e insabbiatura antigelo delle strade».

Pubblicità
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close