Acqui TermeIMPORTANTE

La lettera a sostegno degli operatori sanitari e dell’Ospedale “Mons. Galliano”

Acqui Terme. Sono 44 i Comuni che hanno sottoscritto la lettera in sostegno dell’Ospedale “Mons. Galliano”.

Le ragioni dell’iniziativa risiedono nella volontà di dimostrare apprezzamento e riconoscenza al personale sanitario acquese sia pubblico che privato, impegnato nella lotta contro il coronavirus, ma soprattutto sensibilizzare la Regione Piemonte e l’AslAl al ruolo centrale e irrinunciabile che la struttura ospedaliera ha in questo momento per il nostro vasto territorio, sia per l’emergenza sanitaria sia per la normale operatività.

Al sindaco di Acqui Terme Lorenzo Lucchini, si sono affiancati i sindaci dei Comuni limitrofi, quelli della Valle Bormida, di diverse zone dell’Astigiano e il sindaco di Ovada, le cui popolazioni da sempre fanno riferimento alla struttura ospedaliera “Monsignor Galliano”.

“L’Ospedale di Acqui Terme rappresenta, mai come ora, un polo sanitario fondamentale, potendo garantire ad un’ampia parte di popolazione servizi indispensabili e di altissimo livello: è per questo che si sottolinea la necessità di rafforzare questa struttura, per troppo tempo sottovalutata e sottoposta ad un inopportuno processo di depotenziamento. Evidenziamo come questo Ospedale, potendo disporre di spazi ampi ed adeguati, sala operatoria funzionante e di due accessi separati e distinti, può garantire in tutta sicurezza la sua completa operatività e, contemporaneamente, assistenza e cure appropriate alle esigenze dei nuovi pazienti Covid-19” hanno dichiarato i 44 sindaci aderenti all’iniziativa.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button