Ovada

Mascherine e camici monouso realizzati da donne che si reinventano!

Carpeneto. C’è in zona un gruppetto di  donne molto attive e particolarmente agguerrite, che sanno  reinventarsi!

È operativo infatti a Madonna della Villa di  Carpeneto un laboratorio (precedentemente ripulito e sanificato) per realizzare camici monouso, copriscarpe per gli ospedali (in alcune situazioni si stanno usando sacchi della spazzatura…) e mascherine ad uso civile.

Tutta questa attività viene naturalmente fornita in modo gratuito o grazie alle donazioni per reperire il materiale!

La bella iniziativa nasce da un’idea di  Fondazione Cigno, il progetto è di Pupi Di Salvo e Giampiero Pesce, con la collaborazione delle colleghe Laura Ighina, Marcella Rossi e Cristina Zappavigna ed il supporto logistico del sindaco Gerardo Pisaturo.
Il laboratorio entro cui le donne si attivano e lavorano è stato realizzato negli spazi della Pellicceria Scorza.

Alberto Bodrato ha compiuto molti viaggi per recuperare il materiale necessario.

Pubblicità
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close