IMPORTANTEOvada

Ovada: 31.175 euro per la raccolta fondi. La situazione Covid-19 al 1 aprile

Ovada. In un video il sindaco Paolo Lantero ha tracciato l’ultimissimo quadro della situazione ad Ovada: “risultano 60 persone sotto osservazione, di cui 31 positive al covid-19; si registrano 5 guariti e purtroppo 7 decessi.”

C’è da aggiungere la situazione molto delicata dell’Ipab Lercaro dove a fine marzo si sono dovuti registrare ben dieci decessi .

Lantero ha poi ringraziato i commercianti, i volontari consegnatari della spesa a domicilio,  i dipendenti dei supermercati e dei servizi pubblici essenziali, che devono continuare a lavorare, nonostante l’epidemia in atto.

Il vice sindaco Sabrina Caneva ha annunciato la sospensione, sino al 31 luglio, del pagamento della tassa comunale sulla pubblicità e sull’occupazione del suolo pubblico (Tosap) ad Ovada. “Una scelta per venire incontro alle esigenze dei cittadini in modo concreto”.

Continua la collaborazione col Consorzio servizi sociali per la gestione dei fondi di solidarietà e di emergenza alimentare giunti dallo Stato. Per la raccolta fondi pro Ospedale, Protezione civile, Croce Verde si è giunti a quota 31.175 euro. Somma da impiegare per la distribuzione, già in atto, di 5000 mascherine chirurgiche a chi attualmente lavora (compresi edicolanti e giornalisti) e alle Case di riposo mentre mascherine Ffp2 sono fornite al personale sanitario ed assistenziale locale.

L’assessore all’Ambiente ed al Commercio Marco Lanza ha precisato che si è decisa la sanificazione dei punti nevralgici cittadini, “con azioni mirate, usando disinfettante e non il soffione”. Inoltre Lanza ha detto che “la sospensione dei tributi locali è la prima azione verso il comparto commerciale cittadino, che sta soffrendo molto.”

“L’obiettivo è quello di arrivare a tutti senza lasciare nessuno indietro” – ha concluso il vicesindaco.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button