Acquese

Bubbio: sulla collina di Sant’Ippolito, matite al contrario ai pali di vigna e cavalletto

Bubbio. Domenica 28 giugno, alle ore 18, nella collina di Sant’Ippolito (di fronte al paese), vicino al magnifico parco scultoreo Quirin Mayer, nella vigna del compianto Vittorio Bocchino, che sino all’età di 96 anni era solito andare ancora ad accudirla, la nipote prof.ssa Erika Bocchino, nota artista, ha “firmato” dei pali di testa del vigneto, a mo di matite conficcate nel terreno che fuoriescono con la gomma, e di un cavalletto di 3 metri per 1,5 che è posto a fianco del vigneto, dove si può ammirare il bel paese di Bubbio.

Sarà un’opportunità per i turisti che salgono la collina per recarsi al Parco Quirin Mayer e che potranno farsi un selfie ricordo del paese cuore della Langa Astigiana. L’opera artistica di Erika Bocchino, vuole essere un ricordo del nonno che proprio il 28 giugno, avrebbe compiuto 100 anni.

Pubblicità
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close