Ovada

“Un’estate del 1892”: Camilla Salvago Raggi e le foto della nonna a Badia

Ovada. Per le edizioni Lindau, è in libreria l’ultimo libro di Camilla Salvago Raggi, “Un’estate del 1892”.

“Un’estate del 1892” è un libro di un centinaio di pagine dove l’autrice racconta della nonna omonima, come si legge nella prefazione.

“Sposa novella di Giuseppe Salvago Raggi, erede di due antiche famiglie genovesi, diplomatico e futuro senatore del Regno, la giovane Camilla trascorre la prima estate dopo il  matrimonio nella residenza di campagna del marito (alla Badia di Tiglieto, ndr). Si tratta dell’ex monastero cistercense risalente al 1120, con un piccolo paese a fare da corona.

Appassionata fotografa (come sua nipote Camilla, ndr), la giovane marchesa inganna il tempo riprendendo quanto vede interno a lei: i paesaggi dell’Appennino, le occupazioni quotidiane legate al lavoro dei campi, le Processioni, gli amici in visita, una gita in montagna…

Dagli scatti di quell’estate del 1892, che la stessa autrice aveva sistemato in un album di famiglia,  riaffiorano un’epoca ed un mondo oggi scomparsi. Ma sono i ricordi e le memorie della nipote scrittrice, che porta lo stesso nome e che ha sempre trascorso l’estate nello stesso luogo, a riportarli in vita per noi, consentendoci di ritrovare almeno in parte le atmosfere dei luoghi e le emozioni delle persone”.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button