Ovada

Le scuole si preparano al rientro dei ragazzi

Ovada. Mancano ormai pochi giorni al via delle lezioni scolastiche, fissate per lunedì 14 settembre.

E mai come quest’anno, per la pandemia causata dal covid-19, c’è una diffusa condizione di legittima preoccupazione da parte delle famiglie degli alunni, per questo nuovo, particolarissimo inizio della scuola, tra speranze, incertezze e timori.

Ma come si presenta la realtà scolastica ovadese?

Istituto Santa Caterina – Madri Pie, scuola paritaria, la prof.ssa Luciana Repetto, coordinatrice didattico-educativa: “Per la scuola non abbiamo problemi, organico completo, spazi adeguati, adempimenti relativi all’emergenza in fase di completamento. Lezioni in presenza, senza mascherina, orari di ingresso e di uscita scaglionati per evitare assembramenti”.

L’Istituto si suddivide in Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze Umane – economico sociale, Scuola Media e dell’Infanzia, con Baby Parking Fantasia.

“Per il rientro, l’Istituto sta ultimando i preparativi, completando la pulizia e disponendo gli arredi (già in nostro possesso) per mantenere le distanze fisiche, predisponendo un regolamento per disciplinare gli ingressi e le uscite. A maggior sicurezza, utilizzeremo i termoscanner per il controllo della temperatura; sono disponibili i prodotti igienizzanti ad uso personale. Il responsabile per la sicurezza ha prodotto il Documento di valutazione dei rischi e stiamo elaborando il regolamento che, a breve, sarà condiviso con le famiglie. Il primo settembre ha aperto il Baby Parking ed il 7 aprirà la Scuola dell’Infanzia; il 14 la Scuola Media ed il Liceo”.

 Per l’Istituto Superiore Statale “Barletti”, che comprende cinque indirizzi di studio (Liceo Scientifico, delle Scienze applicate, Ragioneria, Tecnico-Meccanico  e Agraria) in estate si è lavorato pensando al nuovo anno scolastico, allo scopo di predisporre condizioni di sicurezza, sul piano dell’utilizzo degli edifici e degli spazi esterni.

Istituto Comprensivo Statale “Pertini” (comprendente Media “Pertini”, Primarie “Damilano” e “Giovanni Paolo II” e Scuola dell’Infanzia): si è lavorato al fine di garantire la frequenza degli alunni senza sconvolgere nulla e predisponendo gli spazi a disposizione allo scopo di mantenere la distanza di sicurezza prevista dalla normativa e dalle disposizioni ministeriali.

Sono ancora aperte le iscrizioni, alla Casa di Carità Arti e Mestieri, ai nuovi percorsi formativi triennali, rivolti ai giovani dai 14 ai 24 anni.

Le novità sono molte: l’operatore ai servizi di promozione ed accoglienza, nato come corso di servizi di turismo, allarga i suoi obiettivi…

Le attività didattiche riprenderanno regolarmente in aule predisposte in base alla normativa, con protocolli di sicurezza per gli alunni, ingressi scaglionati, igienizzazione, distanziamento sociale e didattica a distanza complementare ed integrata.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button