Diocesi

Per la beata Teresa Bracco: Festa Liturgica e le piante bibliche

Dopo l’amarezza per il devastante incendio che ha colpito la chiesa parrocchiale di Cairo Montenotte è arrivata anche un po’ di gioia per la comunità della Valle Bormida savonese.

Domenica 30 agosto, infatti, a Santa Giulia di Dego si è festeggiata la ricorrenza liturgica della beata Teresa Bracco. Essa morì il 28 agosto 1944 per difendere la propria dignità di donna, il suo corpo fu ritrovato il 30 agosto all’interno di una boscaglia, ad alcune centinaia di metri dal paese. Seguì immediatamente un rapido funerale svolto in situazioni precarie a causa del recente saccheggio dei soldati tedeschi.

Il paradiso santagiuliese si era trasformato in inferno e la “ragazza bella” fu barbaramente uccisa. Grazie alla fede la famiglia Bracco e la piccola comunità locale si ripresero e la luce di Teresa Bracco cominciò a splendere in modo sempre più intenso fino a raggiungere la beatificazione nel 1998.

Oltre alla consueta celebrazione liturgica domenica 30 agosto è stato inaugurato il giardino botanico con le piante bibliche: “è da circa un anno che lavoriamo a questo progetto e siamo felici di essere riusciti a realizzarlo. I visitatori del giardino botanico potranno osservare le piante citate sia nel nuovo che nell’antico testamento e leggerne il loro significato simbolico sui pannelli in legno che abbiamo realizzato” dichiara suor Rossella Vella (eremita diocesana francescana).

Santa Giulia è certamente un luogo adatto alla meditazione ed alla preghiera grazie alla beata Teresa Bracco ed al territorio ricco di paesaggi di grande interesse, campi, prati e boschi (da Roberto Marchisio).

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button