Cairo M.tte

Pallare: furto aggravato nel cimitero

Pubblichiamo la seguente lettera:

«”BACIA PILE DI GIORNO DISSACRATORI DI TOMBE DI NOTTE” – Sembra il titolo di un giallo e invece è realtà

Maria Grazia Bracco, questo è il mio nome, risiedo a Biestro l’unica frazione del Comune di Pallare (SV), “4 gatti e tanta cattiveria”.

13 anni fa morì mia madre e tramite quello che ritenevo un amico, feci fare il funerale dall’impresa dove lui lavorava, un gesto confermata gentilezza nei confronti dell’amico.

Mia madre riposa in pace in un loculo nel piccolo cimitero della frazione.

Ora viene il bello!

Venerdì 18, passo a farle visita e a controllare i fiori, come sempre, e… SORPRESA!!! La pietra che chiudeva il loculo dove erano scritte le anagrafiche, il porta fiori e il porta luce, pure la foto SPARITI!!!        

Con disappunto? NO, profonda incazzatura e sbigottimento, noto che chi ha operato questo gesto dissacrante e infame, lo ha compiuto con estrema precisione e professionalità. Hanno staccato la lastra di pietra, staccando accuratamente la piccola luce perpetua (di proprietà del comune, come del resto anche la lastra), asportando dalla pietra tutti glia accessori, lettere, vaso, porta lumino e fotografia di mia Madre! Lasciando la pietra nuda appoggiata al muro e i fiori che erano nel vaso appoggiati allo sbalzo del loculo assieme alla lucina.

Aldilà del gesto che trovo esecrabile, della profanazione di un luogo sacro per antonomasia, e perseguibile penalmente, chi ha fatto tutto ciò per farmi un dispetto, ora ha la coscienza a posto?

Vive meglio? È in pace con se stesso e con il suo Dio?

O è semplicemente la consacrazione dell’essere un piccolo e insignificante ometto?

Nella vita non serve avere i muscoli gonfi e la tartaruga sulla pancia, ma sarebbe più opportuno sfoggiare un cervello operativo e compassionevole verso il prossimo. Come non serve essere sempre in chiesa, per essere santi.

Detto questo: ho provveduto a fare denuncia contro ignoti ai Carabinieri di Carcare, anch’essi sbigottiti dal fatto.

P.S.

Piccoli uomini che non sanno affrontare i vivi e violano i morti. Tutto gli verrà restituito.

…continuate a baciare pile, pregare ed andare in chiesa, nella speranza che il vostro amato Dio vi giudichi per quello che siete stati, siete e sarete. Vipere a due gambe».

Cordialmente Maria Grazia Bracco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button