Galleria fotograficaPallapugnoSport

Pallapugno Superlega: Araldica Castagnole – Barbero Virtus Langhe 9-11

Castagnole delle Lanze. Nel pomeriggio sabato 3 ottobre, nello sferisterio “prof. Remo Gianuzzi” di Castagnole delle Lanze, si è disputata la gara di andata della semifinale di Superlega, tra Araldica Castagnole (Massimo Vacchetto, Emmanuele Giordano, Emanuele Prandi, Mario Bassino, 5º giocatore Enrico Musto, Alessandro Voglino, direttore tecnico Gianni Rigo) e Barbero Virtus Langhe (Paolo Vacchetto, Nicholas Burdizzo, Gabriele Boetti, Roberto Drago, 5º giocatore Luca Taricco e Gabriele Chiarla, d.t. Alberto Moretti e Mauro Raviola) ha visto la vittoria degli ospiti per 9 a 11. L’incontro è stato arbitrato da Ivan Montanaro di Gorzegno e Gabriella Meistro di Cortemilia, difronte ad un pubblico di oltre 200 persone.

Nel derby dei fratelli Vacchetto si è imposto il più giovane Paolo (24 anni) opposto al fratello maggiore Massimo (27 anni) pluricampione d’Italia (già vinti 5 scudetti nazionali. Nello scorso campionato i due fratelli vinsero tutto ciò che c’era da vincere in campo nazionale: a Massimo il campionato 2019 e a Paolo la Coppa Italia 2019.

La prima parte dell’incontro ha vissuto sull’equilibrio con un gioco per parte sino all’intervallo, 5 pari, alle ore 16.30. Nella seconda parte della gara equilibrio sino al 7 pari, poi allungo della quadretta di Dogliani 9 a 7. Reazioni di Castagnole 8 a 9, poi 10 a 8 e 10 a 9 ancora per gli ospiti e chiusura di Paolo su Massimo per 11 a 9 alle ore 18.30, dopo oltre 3 ore di gioco. Pubblico entusiasta per i palleggi e scambi tra i due fratelli. Gioco condizionato da un forte vento in battuta che metteva chi era al ricaccio in difficoltà. Massimo è il super campione che tutti conoscono, il numero 1 di questo sport, ma suo fratello Paolo è ormai da considerare tra i primi 4 giocatori del campionato. Paolo è già da due anni, da quando era a Spigno (6 anni come capitano dell’Araldica Pro Spigno) il più forte e continuo battitore del campionato e  da quest’anno anche forte e continuo al ricaccio e sa abbassare anche bene il pallone, molto forte e potente. Per il prossimo campionato due posti su 4, sembrano già occupati. La gara di ritorno è in programma a Dogliani, domenica 11 ottobre alle ore 15.

G.S.

Approfondimenti e servizi sulla Superlega Fipap su L’Ancora n. 37 in edicola giovedì 8 ottobre.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button