Ovada

Dalla vendemmia 2020 un vino di alta qualità

Ovada. Terminata la vendemmia con la fine di settembre, è ora di fare il punto della situazione con i produttori vitivinicoli della zona di Ovada.

Lino Luvini, dell’azienda agricola “Ghera”, conduce un podere sulla collina di Albareto di Molare.

“La qualità delle uve è molto elevata e darà dei vini di alta qualità e longevità, caratteristica dei nostri Dolcetti della zona di Ovada.

Per quanto riguarda la nostra vigna in Albareto, abbiamo effettuato le tradizionali lavorazioni del terreno con diserbo meccanico e operato un primo diradamento nel mese di luglio, e un secondo diradamento nel mese di agosto, principalmente mirato alla riduzione della grandezza del grappolo (taglio punte dei grappoli, eliminazione delle femminelle residue e dei grappoli di San Martino.

La vendemmia è avvenuta il 22 settembre con uve perfettamente sane e pulite dalle precedenti piogge”.

L’approfondimento su L’Ancora n.38 in edicola giovedì 15 ottobre, con i commenti di produttori vitivinicoli di Rocca Grimalda, Tagliolo, Silvano e Molare.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button