Acqui Terme

Niente pista di pattinaggio, né casette. Natale solo con luminarie e albero

Acqui Terme. Quest’anno non ci sarà la pista di pattinaggio sistemata in piazza Italia che, negli ultimi due anni, ha conquistato le simpatie soprattutto dei giovani. Non ci sarà neppure il mercatino, con le casette zeppe di idee regalo offerte da artigiani del territorio.

A creare l’atmosfera natalizia saranno solo le luminarie che verranno accese sabato 28 novembre e l’albero di Natale che quest’anno sarà offerto da ConfCommercio. Quello degli acquesi insomma, esattamente come quello di tutti gli Italiani, sarà un Natale diverso.

Sarà un Natale più raccolto. Probabilmente più spirituale, vissuto accanto agli affetti più cari.

In centro città, a creare un po’ di atmosfera, saranno appunto le luminarie, il cui consumo energetico sarà offerto da Palazzo Levi. Il grande albero di Natale, invece, sarà sistemato in piazza Italia.

“La presenza delle decorazioni luminose – ha detto l’assessore al Commercio, Lorenza Oselin – vuole rappresentare la speranza di un ritorno alla normalità e alla serenità di cui sentiamo tutti la mancanza. È un periodo molto difficile e incerto per tutto il Paese e sarà un Natale sicuramente diverso dagli altri, nel quale è doveroso esprimere una forte vicinanza a tutti coloro che in questo momento stanno combattendo contro il Covid-19. Queste luci spero che possano aiutare a tener viva la magia del Natale e creare un momento di leggerezza per noi e tutte le famiglie”.

Gi. Gal.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button