Diocesi

Solidarietà dalla Diocesi, invito ad incrementare il Fondo San Guido

Il tempo di Avvento richiama i cristiani a vivere più intensamente il comandamento di Gesù ad amarci reciprocamente come lui ci ama. È tradizione della nostra Diocesi proporre a tutte le comunità cristiane nel tempo di Avvento alcuni gesti di carità che esprimano il desiderio di accogliere con fede e amore Cristo che viene.

Quest’anno la Caritas Diocesana invita le Parrocchie e i singoli fedeli a incrementare il Fondo San Guido. Questo Fondo di solidarietà è stato istituito dal vescovo mons. Testore, grazie ad un contributo straordinario 8 per mille della Conferenza Episcopale Italiana di 430.000,00 euro, per aiutare le persone che hanno perso o dovuto ridurre l’attività lavorativa a causa del Covid. Dal 14 maggio ad oggi sono 253 le famiglie che hanno potuto usufruire di un aiuto economico sino ad un massimo di 1.800,00 euro a nucleo.

Per accedere al contributo occorre rivolgersi al proprio parroco che presenta la necessità al referente zonale del Fondo. Un colloquio personale col referente, svolto nella più assoluta riservatezza, permette di verificare la congruità della richiesta e l’importo necessario. La Diocesi bonifica al centro zona che a sua volta si preoccupa, sempre tramite bonifico, di erogare al richiedente. Il Fondo è rivolto esclusivamente a situazioni di disagio per la perdita o la riduzione di lavoro a causa dell’emergenza sanitaria, altre realtà di bisogno vengono affrontate con altri mezzi dalla Caritas Diocesana e dalle Caritas Zonali o Parrocchiali.

Attualmente il Fondo ha erogato contributi per 359.800,00 euro così suddivisi all’interno del territorio della diocesi: zona Acquese contributi a 72 famiglie per un totale di 88.300,00 euro, zona Ovadese contributi a 50 famiglie per un totale di 84.100,00 euro, zona Astigiana contributi a 92 famiglie per un totale di 130.400,00 euro, zona due Bormide contributi a 9 famiglie per un totale di 12.900,00 euro, zona Cairese contributi a 30 famiglie per un totale di 44.100,00 euro.

Attualmente il Fondo dispone ancora di somme da erogare pari a € 77.817,00. Le nuove recenti disposizioni inducono a pensare che ancora molti avranno bisogno di essere aiutati.

Le 31 donazioni di privati, parrocchie e associazioni finora ricevute ammontano a € 7.617,00 e possono essere incrementate tramite bonifico bancario sul conto corrente IBAN IT21 B 03111 47940 000000000113 intestato Diocesi di Acqui causale Fondo San Guido, oppure tramite bollettino postale sul conto n. 15592157 causale Fondo San Guido o consegnando l’offerta al proprio parroco. Nelle ultime due settimane il Fondo ha ricevuto € 150,00 da Pia Persona e € 2.000,00 attraverso mons. Vescovo.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button