Ovada

Frana al Gnocchetto: continua il caos

Ovada. Scrive il Coordinamento iniziative Gnocchetto: «Nonostante la chiusura della Provinciale n. 456 del Turchino, sono arrivate a Gnocchetto auto e camion provenienti da Rossiglione. Un tir ha impiegato più di un’ora per lasciare la frazione, dato che non c’era posto per fare manovra; è andato in retromarcia verso Rossiglione.

A mezzanotte, c’erano quattro tir incolonnati sulla Provinciale,  non in grado di tornare indietro; necessario  l’intervento dei Carabinieri. Uno dei mezzi è tornato in Liguria in retromarcia. Gli altri tre sono rimasti in frazione, tutta la notte, fino al mattino del 12 dicembrequando sono stati rimossi i new jersey con cui la Provinciale era stata chiusa. Dopo il passaggio dei tre mezzi, la strada è stata nuovamente chiusa con le sbarre, come avveniva in passato.

Fatti del genere si verificano ormai da un anno: sarebbe bene che a Rossiglione, finché permane la chiusura della Provinciale a Gnocchetto, si provvedesse a segnalarla meglio.

Per concludere, un’amara riflessione: se una frana di questo tipo si fosse verificata a Gnocchetto, nello stesso punto, prima dell’anno 2003, gli abitanti della frazione non avrebbero avuto problemi. Infatti a quell’epoca c’era il ponte (al centro della frazione) che collegava le due sponde dello Stura. Esso permetteva di raggiungere Ovada o Belforte senza difficoltà. Un vero peccato averlo lasciato crollare!».

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button