Acqui Terme

Buche nelle strade, tardano gli interventi

Acqui Terme. La polemica sul cattivo stato di conservazione delle strade cittadine continua ad infuriare. Dai banchi del consiglio comunale ora si è spostata sui social. A denunciare situazioni pericolose sia per gli automobilisti che i pedoni sono i cittadini.

Via Santa Caterina, via Chiara Badano, corso Roma, sono solo alcune delle situazioni che continuano a far storcere il naso.

Un problema quello delle buche, portato all’attenzione di Palazzo Levi dai consiglieri di opposizione Renzo Zunino ed Enrico Bertero durante l’ultima seduta del Consiglio, avvenuta gli ultimi giorni di dicembre. Una polemica quella dei consiglieri di Forza Italia, resa più forte anche dalle denunce del circolo acquese di Fratelli d’Italia.

Una polemica che però dal sindaco Lorenzo Lucchini è già stata bollata come sterile ed inutile visto l’interessamento degli uffici preposti. E proprio qui starebbe il nocciolo della questione: il mancato inizio dei lavori per migliorare la viabilità. Un progetto da 150 mila euro annunciato già da qualche settimana.

Secondo quanto spiegato da palazzo Levi, le opere in programma riguarderebbero il rifacimento del manto stradale urbano di importanti tratti di strada e di cinque rotatorie cittadine, nella demolizione e ricostruzione di attraversamenti stradali e nella segnaletica stradale speciale per attraversamenti pedonali.

Inoltre, sarebbero programmate la sistemazione in quota di pozzetti e caditoie. In particolare, tra i principali lavori si prevedono interventi di ricostruzione degli attraversamenti in corso Roma, via Amendola e corso Cavour. Inoltre, sarebbe prevista la scarifica e la realizzazione della nuova pavimentazione in asfalto in via Moriondo, corso Roma, via Crispi, via Nizza e corso Cavour.

Per opposizione e cittadini i lavori, almeno quelli più urgenti, sarebbero da messere in cantiere subito. Anche se, ad onor del vero, in questo momento le condizioni meteo sarebbero proibitive.

Gi. Gal.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button