Acqui Terme

Secondo il progetto del Comune, un pergolato ombreggerà la Fontana delle Ninfee

Acqui Terme.  Non ci sarà più il filare di alberi in corso Viganò, e forse non ci sarà nemmeno il ritorno della fontana delle Ninfe al centro della piazza. Sono queste le modifiche più significative al progetto di riqualificazione dell’area di piazza Italia (e dell’area di corso Viganò), che si appresta a diventare esecutivo […]

Il progetto originale prevedeva in primo luogo l’inserimento di un filare di alberi in corso Viganò… A corredo era prevista anche la posa di una serie di panchine e di un sistema di illuminazione capace di portare maggior luce […]

L’insieme progettuale però aveva sollevato parecchie perplessità sulla scena cittadina ed era stato successivamente oggetto di revisione […]

« …non c’era possibilità tecnica di piantare alberi in quell’area – dice l’assessore Sasso – perché nel sottosuolo passano un sacco di cavi e di impianti…. Abbiamo allora deciso di fare qualcosa di diverso […] Siamo intervenuti sul progetto incorniciando la fontana con grandi pensiline d’acciaio, molto leggere. Queste pensiline diverranno poi una sorta di citazione del territorio, perché vorremmo utilizzarle come supporto per mettere a dimora delle viti, creando una sorta di pergolato […] Abbiamo ancora qualche dubbio sulla scelta delle specie vegetali. Anziché le viti, c’è l’ipotesi di realizzare una pergola di glicini …».

Sasso conferma che i costi della riqualificazione della piazza resteranno quelli inizialmente previsti: «In ogni caso resteremo sui 350-360.000 euro totali previsti dall’accordo di programma […]»

Articolo completo su L’Ancora n.3/2021

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button