Acqui Terme

#amensanchio: un progetto che continua

Acqui Terme. “Siamo soddisfatti e molto commossi, il 2020 è stato un anno tragico per chi è in difficoltà, eppure, in meno di un mese, grazie ad #amensanchio abbiamo raccolto donazioni per quasi 1800 euro, cui si sommano coloro che hanno portato direttamente in mensa cibarie a lunga conservazione!” è il commento di Elisabetta Bianco, socia della AMGG (l’associazione dei volontari della mensa) e che ha responsabilità amministrative in CrescereInsieme, la cooperativa acquese che ha in gestione la mensa della fraternità.

La dichiarazione di Valentina Pilone, presidente del Lions acquese conferma il senso di soddisfazione e gratitudine:

“Dalla nascita della Mensa di Fraternità con Mons. Giovanni Galliano, il Lions Club Acqui Terme Host ha sempre sostenuto questa importante risorsa per l’intera comunità acquese. Il 2020 però ha richiesto un impegno ancora maggiore dal momento che la crisi economica, legata all’attuale pandemia, ha incrementato il numero di richieste di aiuto, soprattutto da parte di famiglie acquesi”. che aggiunge: “Il mio Club, oltre a contribuire direttamente con donazioni proprie, ha promosso una campagna di sensibilizzazione, prontamente accolta dalla Cooperativa CrescereInsieme, dalla Caritas, dall’Associazione Mons. Giovanni Galiano e dal Leo Club Acqui Terme, lanciando l’hashtag #amensanchio. Sono molto felice che gli acquesi abbiano recepito questo messaggio con generose donazioni sia economiche che alimentari, dimostrando di avere a cuore quanto la Mensa di Fraternità svolge quotidianamente”.

L’11 dicembre, sui giornali e sui social, partiva ufficialmente #amensanchio “dalla tua mensa alla mensa (di fraternità)”, la gara di solidarietà in favore della mensa Caritas di Fraternità “Mons. Galliano”, con l’invito “offri un pasto a chi ne ha bisogno, fai una foto della tua tavola con un piatto vuoto, postala sui social con l’hashtag  #amensanchio”: un invito semplice, eppure simbolico, affinchè nessuno avesse più un piatto vuoto davanti a sé.

La campagna di raccolta fondi si poneva l’obiettivo di coprire il valore corrispettivo di un migliaio di pasti; grazie alle donazioni ricevute finora, siamo quasi a metà: 447 pasti. Questa quota simbolica di “praticamente metà” rappresenta una importante iniezione di fiducia e conforto, a detta degli organizzatori.

Per continuare a donare, specificando la causale “in favore della Mensa di Fraternità”, si può utilizzare uno dei seguanti IBAN:

  • IT 87 J 06085 47940 000000021028 (intestato a CRESCEREINSIEME S.C.S. ONLUS);
  • IT 53 R 03069 09606 100000155811 (intestato a A.M.G.G. Ass. Mensa Mons. G. Galliano)

Puoi donare generi alimentari di prima necessità portandoli direttamente in mensa, in Via Scati 6 ad Acqui Terme, dopo aver telefonato al cuoco FABIO al 377 518 3090 (purchè siano a lunga conservazione e confezionati) quali: pasta, tonno, latte, passata di pomodoro, riso e olio.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button