AcqueseOvada

La musica elettronica come alternativa giovanile al Festival di Sanremo

Lo spettacolo è tra i settori che subiscono maggiormente gli effetti della pandemia, con i luoghi di aggregazione sociale chiusi.

E chi fa musica, teatro, danza, fonici, addetti del settore e tutto ciò che è arte e spettacolo, sta pagando un prezzo salato.

Dice Matteo Zunino che, con altri amici, tra cui Andrea De Berchi, Filippo Giacobbe ed Edoardo Lanza, organizza una “protesta sonora”, contro l’immobilismo che tiene prigioniere la musica, l’arte, la cultura:

«Circoli come il nostro, Arci La Saletta ad Urbe (Savona) sono chiusi da ottobre 2020 ma hanno accusato il colpo già da marzo. Hanno dimenticato la nostra categoria, le spese ci sono ma nessun aiuto. Impossibile sopravvivere.

Ed alla notizia che sarebbe iniziato il Festival di Sanremo abbiamo pensato di “alzare la voce”. Non troviamo giusto, quando tutto è fermo (teatri, cinema, sale da concerto, etc.) che una manifestazione “organizzata” con il concorso diretto dello Stato  (la Rai) venga permessa senza problemi. Anche se sarà svolta “in sicurezza” o a porte chiuse.

Allora abbiamo pensato che dovevamo dire la nostra e fare sentire che ci siamo anche noi.

E il modo migliore per farlo è quello che conosciamo meglio: un concerto, uno spettacolo.

Ecco l’idea: registrare un concerto (oppure uno spettacolo, una lettura, un monologo, un balletto, un cabaret) di un’ora, a porte chiuse, all’interno del proprio Circolo o sala prove, scuola di danza ed inviarlo (già montato audio/video) alla mail: protestasonora@gmail.com entro il 25 febbraio.

Verrà creato un palinsesto ed i video trasmessi sul nostro canale YouTube e pagina Facebook Protesta Sonora, in concomitanza del Festival di Sanremo, dal 2 al 6 marzo, alle ore 21. Per la serata finale prepareremo una raccolta con spezzoni di tutti i video ricevuti.

Al momento abbiamo già 14 adesioni per un totale di quasi 8 ore di video e ne stiamo attendendo altre!

Dunque tutte le sere ci sarà un’alternativa musicale al Festival, gratuita ed accessibile a tutti.

E sarà la nostra protesta sonora, per far sentire anche la nostra voce».

Sul link www.protestasonora.com  info e collegamenti social.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button