Acqui Terme

BNI, il partner che fa crescere le aziende

Acqui Terme. Cos’hanno in comune un mobiliere, un elettricista ed un imprenditore che si occupa di innovazione tecnologica? Il metodo BNI di fare business. Per tutti il passaparola strutturato consente di costruire nuove relazioni e fare affari.

Ad ogni membro viene assicurata l’esclusività: è ammesso un solo rappresentante per ogni attività, così si evita la concorrenza e la competizione a vantaggio di relazioni che favoriscono i propri affari”  evidenzia Francesco Ivaldi, tra i fondatori del capitolo BNI La Bollente di Acqui Terme, che  conosciamo da tempo: delle sue aziende si parla spesso su L’Ancora da quando  InChiaro nel 2009 ha portato la connessione internet là dove altri provider non arrivano.

In piena pandemia, Ivaldi ha dato vita ad una nuova azienda, Ikinova, start up che si occupa anche di telemedicina. Un imprenditore così all’avanguardia non poteva non credere, da subito, in BNI.

“Come molti del capitolo ho conosciuto BNI grazie al nostro director, Alberto Pesce, e seguendo il suo consiglio, secondo il quale “nessuno raggiunge il successo da solo” ho attivato quelle leve che fanno di BNI  uno strumento di lavoro straordinario, che permette di allargare le conoscenze fuori dalla propria sfera di contatti. Il marketing referenziale è adatto a tutte le attività. Personalmente con la rete BNI connect ho potuto far conoscere le mie aziende, instaurare relazioni produttive con professionisti di altri capitoli in e fuori regione: BNI mi ha “aperto mondi” grazie ai quali ho trovato fornitori affidabili e individuato partner con cui sviluppare collaborazioni e commesse importanti, ben superiori a quelle che avrei raggiunto da solo. L’attitudine ad aiutarsi, ad avere un atteggiamento positivo, porta risultati, sviluppa contatti che vanno a buon fine perché instaurati tra imprenditori seri, professionisti stimati. Credibilità e affidabilità sono valori attorno ai quali ci riconosciamo, che ci consentono di migliorare il nostro business”.

E del nucleo iniziale, che nel 2018 ha creduto  nelle potenzialità di un capitolo per Acqui e l’acquese,  fa parte Flavio Isceri, titolare del mobilificio Paradiso di Monastero Bormida, entusiasta dei risultati conseguiti: “Il  mio è un lavoro da sempre incline al passaparola. In BNI il metodo del marketing referenziale è collaudato da decenni e farne parte mi consente di offrire un “servizio chiavi in mano”. Il Mobilificio Paradiso è una realtà nota, avviata nel 1972 da Donato Isceri e gestita dal 1996 dal figlio Flavio. “Prima di BNI investivo molto in fiere e pubblicità ma nessuna di queste forme di promozione mi ha reso come l’appartenenza attiva a BNI: il primo anno ho incrementato del 30% il mio fatturato e nonostante la pandemia anche nel 2020 i risultati sono stati soddisfacenti. Il ritorno è 70/80 volte maggiore la quota associativa, un risultato che si ottiene utilizzando tutti gli strumenti che BNI mette a disposizione, dai 121 alla formazione, oltre che alla partecipazione attiva e motivata agli incontri settimanali”.

Di più recente affiliazione è Andrea Fogliacco, titolare della della I.E.F. di Acqui Terme. Anche la sua è un’azienda presente sul mercato da tempo (1978) e anche per Fogliacco l’appartenenza a BNI ha cambiato il modo di fare business. “Ho avuto l’opportunità di visitare un capitolo BNI e sono rimasto impressionato dal clima di collaborazione tra i membri. L’esclusività non mi ha permesso da subito di entrare a farne parte ma ho avuto modo di apprezzare questa  condizione non appena ho potuto essere ammesso. La collaborazione tra professionisti seri mi ha coinvolto da subito. Chiunque entri al capitolo BNI La Bollente non può che rimanere affascinato da questo gruppo di imprenditori e liberi professionisti che si aiutano l’un l’altro.” Un sistema  che funziona, basato sulla professionalità e sulla fiducia reciproca che consente di  aumentare il valore della propria attività. Gli iscritti si aiutano reciprocamente nel trovare nuovi clienti, ma anche fornitori di qualità. Questa è l’economia collaborativa di BNI.

BNI è un’attitudine e lo si può scoprire partecipando senza alcun impegno ad un meeting del giovedì mattina, stando comodamente a casa propria: è sufficiente contattare BNI inviando una mail a capitololabollente@gmail.com oppure telefonare al 3397951498 per ricevere l’invito zoom.

L’articolo completo su L’Ancora n.11/2021

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button