Ovada

Limiti stabili o temporanei alla circolazione dei veicoli

Ovada. Nel piano di intervento per migliorare la qualità dell’aria, il Comune intende attuare limitazioni della circolazione veicolare.

Il Comune di Ovada è tra gli interessati all’adozione di provvedimenti di carattere ambientale, per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Pertanto il sindaco con ordinanza specifica può limitare la circolazione di tutte o di alcune categorie di veicoli per motivi di salute pubblica e motivate esigenze di prevenzione dell’inquinamento.

Diverse la misure finalizzate alla riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera. Tra queste, alcune limitazioni alla circolazione veicolare sono strutturali e stabili ed altre invece sono temporanee.

Tra le misure strutturali, dal 1 marzo divieto di circolazione per 24h, tutti i giorni festivi compresi, dei veicoli che trasportano sino a 8 persone oltre il conducente, con omologazione fino a euro2 per i veicoli a benzina o diesel ed euro1 per veicoli a gpl e metano.

Divieto di circolazione dalle ore 8,30 alle ore 18,30 dal lunedì al venerdì, dal 1 marzo al 15 aprile e dal 15 settembre al 15 aprile 2022, dei veicoli diesel che trasportano sino a 8 persone, euro 3 e 4. Dal 15 settembre 2023 il divieto sarà esteso ai veicoli diesel per trasporto di persone e trasporto merci con omologazione euro 5.

Divieto di circolazione veicolare h/24 tutti i giorni sino al 15 aprile e dal 15 settembre al 15 aprile 2022 dei ciclomotori per trasporto persone o merci con omologazione euro  1.

E poi una norma attesa da tanti, ambientalisti attivisti e non: il divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso. Sostare non significa  spegnere il motore dell’auto ogni volta che ci si ferma; vuol dire spegnerlo quando si è in attesa di qualcuno o di qualcosa.

L’approfondimento su L’Ancora in edicola giovedì 25 marzo.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button