Nizza MonferratoValle Belbo

Nizza Monferrato, un pannello per una “Giusta” fra le Nazioni: Beatrice Roggero Fossati in Rizzolio

Nizza Monferrato. Nel “Giardino dei Giusti” di Via Don Celi a Nizza è stato sistemato un pannello in memoria di Beatrice Roggero Fossati in Rizzolio con la motivazione per la quale è stata riconosciuta, nel 1975, ”Giusta fra le nazioni” dallo Stato di Israele ed inserita nello Yad Vashem, l’Ente nazionale per la Memoria della Shoah di Gerusalemme, istituito per “documentare e tramandare la storia del popolo ebraico durante la Shoah, preservando la memoria di ognuna delle sei milioni di vittime”, nonché per ricordare e celebrare i non ebrei di diverse nazioni che rischiarono le loro vite per aiutare gli ebrei durante la Shoah (all’1 gennaio 2020 certificate 27.712 persone).

Beatrice Roggero Fossati in Rizzolio, nata a Masio il 2 febbraio 1904 è deceduta a Nizza Monferrato il 27 aprile 1995. Beatrice col marito Ferdinando Rizzolio, era proprietaria di un  mulino. Grazie alla sua posizione sociale ed  al suo coraggio, si adoperò nel creare una rete di solidarietà ad Alba, sfamando e salvando soldati e nascondendo ebrei…

Articolo su L’Ancora n.13/2021

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button