Cairo M.tte

Le Buone Terre del mercato: il progetto di rete che unisce valori di crescita e sviluppo

17 piccoli e piccolissimi produttori del territorio, dopo 11 anni di lavoro ed esperienze condivise, hanno deciso di mettersi insieme e dare vita alla rete d’imprese  “Buone Terre i mercati della terra dalla Valbormida al mare”.

Un sodalizio nato per offrire prodotti di elevata qualità, espressione del territorio e dei saperi tradizionali, e per mettere in comune attività, servizi e opportunità.

La storia delle Buone Terre è  quella di aziende, di famiglie, di uomini e donne, che credono negli stessi valori e che hanno scelto di fare rete attraverso e con la natura.

Un insieme di persone, di prodotti, di metodi produttivi, di varietà locali, di ricette, di modalità di coltivazione e di preparazione che si rivolge, come un’unica realtà, ad interlocutori qualificati del mondo della ristorazione e a coloro che ricercano la qualità ed i veri sapori nel fare la spesa.

I partner delle  Buone Terre sono realtà, provenienti da tutte le vallate del comprensorio savonese e imperiese, prevalentemente agricole a cui si aggiungono alcune piccole realtà dedite alla trasformazione alimentare quali salumeria e pasticcerie e un pastificio.

La filosofia ed i valori di riferimento sono quelli del Mercato della Terra di Cairo Montenotte all’interno del quale i produttori, caratterizzando Piazza della Vittoria ogni secondo sabato del mese per oltre un decennio, hanno sviluppato molte iniziative e collaborazioni.

Nato nel  2008  il Mercato della terra,  dalla volontà condivisa del Comune di Cairo Montenotte e di Slow food, per difendere la biodiversità e le produzioni locali e per valorizzare il territorio, è diventato un punto di riferimento e di incontro fra produttori e consumatori riuscendo a coinvolgere e più importanti associazioni di categoria oltre alle diverse realtà impegnate nella valorizzazione dei prodotti locali

I laboratori, gli incontri, le conferenze sul tema dell’alimentazione e non solo, il costante scambio di esperienze fra i produttori, l’impegno nel trasmettere il lavoro alla base delle proposte merceologiche, il forte senso comunitario nonostante l’appartenenza a settori produttivi differenti che si sono realizzati all’interno di quel mercato agro-alimentare sono confluiti in questa nuova realtà all’insegna della cooperazione.

Il progetto è finanziato nell’ambito del Programma di  sviluppo rurale misura 16.4 del PSR 2014-2020 della Regione Liguria :“Fondo Europeo agricolo per lo sviluppo rurale: L’Europa investe nelle zone rurali”

Da oggi, quindi, il Mercato della Terra di Cairo Montenotte evolve nelle Buone Terre ,una vera e propria RETE DEL GUSTO, che incontrerà le nuove piazze di Altare, Carcare e Millesimo oltre a quella tradizionale di Cairo Montenotte dove tutto è iniziato 11 anni fa.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button