Acquese

Bistagno, definiti indirizzi per l’utilizzo di aree comunali dalle associazioni sportive

Bistagno. La Giunta comunale di Bistagno ha definito gli indirizzi per l’utilizzo di aree comunali da parte di associazioni sportive del territorio al fine di favorire l’attività sportiva all’aperto per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

È intenzione dell’amministrazione bistagnese di sostenere le associazioni sportive del territorio promuovendo l’importanza dell’attività fisica per un corretto stile di vita e la prevenzione di numerose malattie.

Sul territorio comunale è possibile praticare diverse discipline sportive che sono proposte da diverse associazioni sportive.

Le associazioni sportive locali organizzano corsi, attività di promozione sportiva, attività agonistica partecipate, con soddisfazione, da numerosi cittadini del Comune di Bistagno.

Il Comune di Bistagno è proprietario di numerosi impianti sportivi fra cui una palestra al coperto.

La delibera ha approvato misure atte ad agevolare la realizzazione, per quanto possibile, delle attività delle associazioni sportive locali e di favorire uno svolgimento delle medesime in via straordinaria all’aperto presso le aree di via Caduti di Cefalonia denominata “Tennis”, l’area di corso Carlo Testa denominata “area Feste”, l’area verde in via 2 Giugno e le aree verdi nel pressi degli impianti sportivi di regione Pieve, nel rispetto delle vigenti norme in materia sanitaria.

A queste associazioni è stato concesso, in via straordinaria e temporanea fino al 30 novembre 2021 e comunque fino alla fine delle vigenti restrizioni sullo svolgimento dell’attività sportiva al chiuso come determinate dagli organi centrali, la possibilità di svolgere attività all’aperto, nel massimo rispetto delle linee guida e norme vigenti, nelle suddette aree di via Caduti di Cefalonia denominata “Tennis”, l’area di corso Carlo Testa denominata “area Feste”, l’area verde in via 2 Giugno e le aree verdi nel pressi degli impianti sportivi di regione Pieve.

Alle associazioni sportive del territorio, considerate le chiusure prolungate che hanno penalizzato il settore sportivo nel 2020 e nel 2021 in seguito alla pandemia da Covid-19 sono concessi a titolo gratuito.

Per l’assegnazione dell’area saranno seguiti i principi di rotazione e turnazione ove non fosse possibile concordare tra i richiedenti gli orari di fruizione. Il calendario può subire aggiornamenti mensili. L’attività svolta nell’area indicata dovrà essere compatibile con la fruizione libera della restante parte delle aree da parte della cittadinanza.

L’area potrà essere utilizzata, durante le giornate non festive, nell’orario compreso tra le ore 9 e le ore 21.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button