Valle Belbo

Cossano Belbo, dopo la sedia gigante, installata un’altalena gigante

Cossano Belbo. Grazie all’inventiva di giovani, il territorio di Cossano Belbo si è  arricchito con nuove attrazioni singolari. Sulla collina della Langa Soprana, al termine della strada S. Libera – S. Anna,  posizionata su un pianoro che ne consente un’invidiabile panoramica, i fratelli Daniele e Mirko Mirano, supportati da papà Flavio, hanno posizionato un’altalena gigante coloratissima che bene si integra con la zona prettamente vinicola.

Dal versante opposto, ovvero sulla collina di S. Pietro i fratelli Flavio, Giorgio e Gianni Ferrero hanno creato una sedia gigantissima, posizionata su un crinale che ne consente una visuale mozzafiato sulla Valle Belbo. Le due postazioni si affiancano a quella già creata sulla collina della Rovere,  nei pressi del santuario omonimo, ovvero le sedie giganti piemontesi, rappresentate in diverse misure per la famosa Grande Famiglia.

Le 3 postazioni sono state visitate, nel fine settimana, da tanta gente, giunta sui luoghi con ogni mezzo. L’Amministrazione comunale nel congratularsi con gli ideatori dei due progetti, ricorda anche quella dell’ufficio gigante posizionato, sempre sulla collina della Rovere dal giovane Lorenzo Chiriotti.

Il sindaco annuncia che a breve verranno posizionate altre due sedie giganti, di cui la prima sempre sul sentiero Belvedere, sul crinale della collina della Rovere,  di colore rosso che inneggia all’amore, con una simpatica sorpresa per gli innamorati; la seconda lungo il sentiero appena tracciato “di Masino” sulla collina che porta alla borgata dello Scorrone.

Quest’ultima sarà verde con un forte richiamo alla nostra terra, con un simpatico e mastodontico mappamondo che l’avvolge. Le due nuove postazioni sono in fase di realizzazione, a breve il loro posizionamento nei luoghi prescelti. L’Amministrazione cossanese intende prepararsi al meglio alla nuova e speriamo alquanto prossima riapertura della stagione turistica. Tutte le postazioni e la sentieristica saranno tutte geolocalizzate, scaricabili con un  semplice codice QR e consultabili  su una  simpatica cartina del territorio.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button