Diocesi

Riprende l’attività dell’O.F.T.A.L.

Dall’inizio della pandemia le attività associative dell’OFTAL si sono ovviamente interrotte: i momenti di incontro, di preghiera, di festa non si sono più svolti, così come, lo scorso anno, non è stato possibile organizzare l’atteso pellegrinaggio a Lourdes. Tuttavia come associazione diocesana si è cercato di dare, quando possibile, un piccolo sostegno alle attività di solidarietà, organizzate nel momento emergenziale, da altre realtà presenti nel nostro territorio. E non sono mancati, sebbene a distanza, occasioni di preghiera e di affidamento a Maria, soprattutto per coloro che sono stati particolarmente toccati dal dolore in questi mesi.

Ora, da alcune settimane, visto l’andamento positivo della situazione, stiamo cercando di riprendere le nostre attività. In particolare, dal mese di febbraio abbiamo ripreso la recita del Santo Rosario il giorno 11 di ogni mese, in ricordo della prima apparizione della Vergine a Lourdes. Dall’altare a Lei dedicato presso la Chiesa di San Francesco in Acqui, il Santo Rosario viene recitato in presenza (nel pieno rispetto delle normative anticontagio) e trasmesso in diretta sulle pagine Facebook di Oftal Acqui e della Cattedrale.

Durante la Quaresima alcuni volontari e amici dell’OFTAL si sono attivati anche per riprendere la tradizionale campagna delle uova pasquali che ci permette di raccogliere offerte per accompagnare in Pellegrinaggio a Lourdes persone anziane, ammalati e disabili che non hanno la possibilità di sostenere in toto la spesa del viaggio. Desideriamo ringraziare di cuore tutti coloro che si sono impegnati nella distribuzione delle uova e chi ha generosamente contribuito all’iniziativa. Quanto raccolto quest’anno verrà utilizzato non solo per i fini della nostra associazione, ma verrà in parte devoluto per altri progetti di solidarietà delle nostre comunità.

E soprattutto l’Associazione si sta attivando per ritornare in Pellegrinaggio a Lourdes nel prossimo mese di agosto, esattamente nei giorni dal 2 al 6. La sede centrale sta già lavorando all’organizzazione tecnica del pellegrinaggio, che sarà molto più complessa del solito, proprio per garantire la sicurezza a tutti i partecipanti. Il viaggio si svolgerà in bus ed aereo. Con il bus si viaggerà di giorno, sia all’andata che al ritorno, con un numero di presenti a bordo limitato e seguendo le indicazioni previste dalla normativa anticovid.

La prospettiva di poter tornare in Pellegrinaggio a Lourdes riempie tutti noi oftaliani di immensa gioia e speranza dopo i mesi difficili che abbiamo attraversato e che ancora stiamo vivendo. Quante sofferenze, paure ma anche gioie e ringraziamenti abbiamo nel cuore da portare a Maria. Là dove proprio Lei ha chiesto di andare in preghiera, in un luogo in cui davvero il cielo e la terra si incontrano. E insieme, come Chiesa locale, pregheremo per un definitivo ritorno ad una vita più serena.

Con la speranza che la situazione pandemica generale ci consenta di poter davvero realizzare quest’anno il Pellegrinaggio, ricordiamo a tutti coloro che volessero avere informazioni più dettagliate che è possibile contattare la segreteria diocesana al numero 0144321035.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button