Morbello rievoca battaglia fra i Romani e gli Statielli

Morbello. Provate a chiudere gli occhi e a ritrovarvi catapultati all’indietro di duemila anni. Al tempo del grandioso Impero Romano, nel bel mezzo di una battaglia del nord Italia, tra spade sguainate, urla furibonde e sangue.

A Morbello, sabato 8 e domenica 9 aprile, sarà possibile assistere dal vivo ad una grande rievocazione storica realmente esistita, ovvero la battaglia avvenuta tra i Romani e i Liguri Statielli risalente al II secolo a.C. Una due giorni più in generale interamente dedicata all’informazione storica con approfondimenti anche di natura didattica. Se ne occuperà la Liguria Romano Tempore, un’associazione di rievocazione storica di epoca romana repubblicana con sede a Genova, con il patrocinio del Comune di Morbello in cui saranno presenti moltissimi altri gruppi di celebrazioni storiche provenienti dalle più disparate parti d’Italia. Come, per esempio, i Terra Taurina di Torino, i Legia Prima Taurus di Perugia, i Legio Secunda Consularis da Roma, i Legio Tertia Consularis da Genova e i Praefectura Fabrum da Alessandria.

Il tutto a disposizione del pubblico, con visite agli accampamenti militari organizzate sia nella giornata di sabato che in quella di domenica. Alle ore 16 di sabato, per esempio, presso la piazza di località Lavaria, a Morbello, sarà possibile visitare ed addentrarsi nell’accampamento dei Liguri Statielli. Nella mattinata di domenica, dalle ore 9, sarà invece possibile fare altrettanto in quello avversario, installato in piazza strada Valle con ingresso dall’uscita del Parco Storico. Il tutto considerando l’avvenimento la messa in scena di un fatto realmente accaduto e di cui queste colline sono state testimoni oltre venti secoli fa.

Era il 173 a.C. e l’allora Caristum (capitale della popolazione degli Statielli, situata dove oggi sorge Acqui) venne presa d’assalto dalle popolazioni romane, che poi in seguito la rinominarono Acquae Statiellae, ovvero Acqui Terme. E proprio quella battaglia specifica sarà oggetto di precisa rivisitazione, un po’ come chiudere semplicemente gli occhi e immergersi nei meandri della storia. Colpi di spada, dunque, ma anche formazione didattica.

Sabato alle 18, presso la sala consiliare del comune di Morbello, la dottoressa Bettina Winkler sosterrà infatti una conferenza aperta al pubblico su farmacologia e alimentazione romana, a corredo di una due giorni ricca di storia e memorie del nostro antico passato. D.B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.