Home / Acqui Terme / Per gli alunni della Monteverde l’anno scolastico nella nuova scuola

Per gli alunni della Monteverde l’anno scolastico nella nuova scuola

Acqui Terme. Una leggera pioggerella ha accompagnato a scuola, lunedì 11 settembre, gli studenti acquesi.  I più emozionati sono stati sicuramente gli alunni della scuola media Monteverde che hanno preso materialmente possesso della loro nuova scuola.

Quella realizzata in piazza Allende, supertecnologica e colorata. Una scuola che necessita ancora di alcuni lavori in esterno, in particolar modo per la piantumazione degli alberi e la realizzazione del percorso verde utilizzabile anche come palestra all’aperto, ma che comunque risulta perfettamente funzionale.

Venerdì 8 settembre, accompagnata dall’assessore ai lavori pubblici Giacomo Sasso, da quello all’Istruzione Alessandria Terzolo e dai progettisti, c’era una delegazione di insegnanti. Era presente inoltre la dirigente scolastica Elena Giuliano che si è dimostrata soddisfatta per i lavori eseguiti. Lunedì mattina invece, a visitare la scuola sono stati i genitori dei giovani allievi, accompagnati questa volta dal sindaco Lorenzo Lucchini.

I progettisti dell’edificio, totalmente antisismico e uno fra i primi in Italia ad essere in regola con il Protocollo di Sostenibilità Itaca, hanno spiegato alle famiglie le caratteristiche della nuova scuola. Dall’impianto elettrico, a bassissimo consumo, a quello del riciclo delle acque, passando dall’impianto di riscaldamento a quello di raffreddamento. La scuola infatti, pur non avendo un impianto di aria condizionata nelle aule, è dotata di pareti in grado di lasciar passare il calore esterno solo dopo 19 ore.

Le aule, spaziose, sono dotate di una particolare illuminazione, di apparecchiature elettroniche e di impianti per il riciclo dell’aria. In ognuna poi, sono stati sistemati nuovi banchi e sedie. La pianta della scuola, esattamente come la gemella in fase di costruzione in via Salvadori, che ospiterà la scuola media Bella, è a forma di cristallo di acqua perché questo elemento risulta essere particolarmente importante per la città. I dati tecnici dicono che ha una lunghezza di 105 metri, una larghezza di 50 e un’altezza di 12. Al centro del grande atrio è posizionata una colonna a forma di albero che simboleggia la saggezza e, a raggiera, si aprono tutti i servizi offerti. In particolare, uno spazio polifunzionale, aule didattiche, aule di sostegno, laboratori, la mensa, la sala professori e i servizi igienici. La scuola ha un basamento di cemento, mentre le pareti sono in legno lamellare lavorato secondo un sistema edilizio antisismico utilizzato soprattutto in Nord America, Canada e Giappone. Ovviamente sono stati inseriti impianti di sicurezza sia per fermare gli intrusi che per segnalare eventuali fughe di gas.

Gi. Gal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *