CalcioSport

L’ASD Cortemilia Calcio ha festeggiato i 30 anni della società (Gallery)

Cortemilia. Domenica 9 settembre, presso gli impianti sportivi comunali “San Rocco”, gran festa per il trentennale dell’ASD (Associazione sportiva dilettantistica) Cortemilia Calcio. Si sono ritrovati fondatori, dirigenti, ex giocatori e attuali (135 tesserati) accolti dal presidente della società Simone Dessino, dal presidente onorario Gianni Bonino.

Numerosi i componenti dell’Amministrazione comunale del sindaco Roberto Bodrito, tra gli ospiti il consigliere della Fondazione della CRC Giovanni Gula. Gli occhi dei presenti sono stati calamitati dalla mostra fotografica da una raccolta di articoli comparsi negli anni dal 1988 al 2018 sull’ASD Cortemilia Calcio. Prima di iniziare la cerimonia il presidente Dessino ha ricordato un uomo che per la società ha dato molto, prima come giocatore e capitano e poi come dirigente, prematuramente scomparso e della sua signora deceduta in questi giorni: Massimo Delpiano e Sabrina Rosson. Quindi le premiazioni e i discorsi ufficiali delle autorità (che hanno rimarcato l’importanza si sportiva ma soprattutto sociale che il calcio riveste specialmente in questi momenti di confusione e di cambiamenti). Ad essere premiato per primo è stato il decano dei presidenti: Elio Delprato, circondato dagli amici d’infanzia. La famiglia Delprato dono parte del campo dove sorgono i campi dell’attuale società in regione San Rocco (prima era l’attuale sferisterio e struttura polivalente tra Geloso e la vecchia scuola) e poi Gianfranco Veglio, giocatore, presidente e sindaco che capì la necessità di un nuovo impianto e si prodigò per l’acquisto. A Delprato e Veglio due targhe dove si legge: “Basta solo una parola per tutti i tuoi grandi gesti” e “Hai capito quello di cui il paese aveva bisogno senza nessuna richiesta”. Poi via via tutti i vari presidenti e coloro che nel 1988 fondarono la società attuale. L’Associazione Calcio Cortemilia era stata fondata nel 1966 sino al 1969-1972. Poi riprende nel 1972 sino al 1978-79, dove per dieci anni viene nuovamente interrotto. E nel 1988 la rifondazione ASD Cortemilia Calcio e da allora sino ad oggi.

In serata presso i locali dell’ex convento grande “Cena gialloverde” preparata dai cuochi del Gruppo della Protezione Civile e da altri volontari.   G.S.

(articolo su L’Ancora n.34/2018 in edicola da giovedì 13 settembre)

 

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close