Acqui Terme

Il Villaggio Coldiretti ha conquistato la Capitale con oltre un milione di visitatori

Il Villaggio Coldiretti ha conquistato la Capitale con oltre un milione di visitatori“Un evento grandioso, una vetrina incredibile per promuovere quella che è la nostra progettualità, la difesa del made in Italy e della distintività. Solo vivendo l’unicità del Villaggio Coldiretti si può capire di quale evento straordinario si tratti. Il Villaggio è la sintesi perfetta di quello che è il progetto Coldiretti, il luogo dove i consumatori sono protagonisti e il dialogo tra produttore e consumatore diventa il comune denominatore per far conoscere e promuovere stili di vita sani e acquisti consapevoli”.

Così ha commentato il presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco al rientro dalla Capitale dove da venerdì 5 a domenica 7 si è svolto al Circo Massimo il Villaggio Contadino. Sono stati oltre 200 gli alessandrini che hanno preso parte a questa iniziativa che ha portato su ottantamila metri quadrati mercati, cibo di strada contadino ed esposizioni ad hoc, dove è stato possibile acquistare direttamente dagli agricoltori le eccellenze del made in Italy, ma anche gustare piatti di altissima qualità con i menu preparati dagli agrichef di Campagna Amica con le ricette della tradizione degli agriturismi a prezzi popolari, per dare a tutti la possibilità di vivere un giorno da gourmet.

Un milione di persone: è questo il bilancio stilato dalla Coldiretti e confermato dalla Questura sulla partecipazione alla rassegna #stocoicontadini che ha ospitato oltre 400 stand tra mercati degli agricoltori, aree del gusto, street food, stalle, agriasili, fattorie didattiche, orti, antichi mestieri, pet therapy, laboratori, trattori e nuove tecnologie e workshop.

Nelle foto: parte della delegazione alessandrina al Villaggio Coldiretti con il presidente Mauro Bianco; il presidente Mauro Bianco e il direttore Roberto Rampazzo all’entrata del Circo Massimo; la folla di visitatori che per tre giorni ha preso d’assalto il Villaggio Contadino.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close