CalcioSport

Calcio a 5 Coppa Italia: un rigore inesistente costa la finale al Futsal Fucsia

Orange Asti 2 – Futsal Fucsia Nizza 1

Leinì. Finisce il sogno della vittoria in Coppa Italia, del calcio a 5 serie C1, per il Futsal Fucsia Nizza che cede in semifinale contro gli astigiani dell’Orange Asti per 2-1 subendo il gol della sconfitta a 30 secondi dalla fine del secondo tempo per un calcio di rigore inventato dall’arbitro.

La gara ha visto il Nizza partire con Amerio tra i pali, Baseggio, Maschio, Modica e Cannella. Gli astigiani  giocano meglio nel primo tempo e passano in vantaggio con Vitellaro al 25° poi Amerio salva in parecchie occasioni la sua porta.

Nella ripresa è un altro Nizza, aggressivo che lotta e si aggrappa a Cannella che impatta con tiro da fuori, prima del termine dei regolamentari un palo per parte Curallo per Orange e Cannella per Nizza.

Nei supplementari nel primo tempo palo di Modica per il Futsal e rete partita a 30 secondi dalla fine su rigore inesistente. Mister Giola nel post gara non le manda a dire: “Abbiamo perso contro un’ottima squadra immeritatamente e con una decisione cervellotica sbagliata dagli arbitri, dispiace uscire così, siamo stati quasi perfetti e ci saremmo meritati di giocarci la finale dal dischetto, ora testa e cuore sul campionato”.

Futsal Fucsia Nizza: Amerio, Baseggio, Maschio, Modica, Cannella, Cussotto, Amico, Cotza, Galuppo, Mecca, Ameglio, Bernardi. Coach: Giola.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
it_ITItalian
it_ITItalian
Close