Cairo M.tte

Comunicato stampa dellʼAssociazione per la Rinascita della Valle Bormida

Cairo Montenotte. «In merito alle notizie di stampa pubblicate ieri, i sottoscritti cittadini, per conto dellʼAssociazione per la Rinascita della Valle Bormida, rilevano che:

Con tempismo senza precedenti, quando ci si riferisce ai temi legati ad ACNA, Syndial o chi per lei, ha innestato un bel piezometro nuovo, di color rosso e debitamente lucchettato, sulle aree degli impianti sportivi di Cengio. Per chi lo vuol vedere, esso è piazzato da alcune ore ad un paio di metri dalla scogliera di protezione – lato fiume – del piazzale occupato dalle roulottes della ʻgiostraʼ.

Le segnalazioni del percolamento, partite da cittadini di Cengio e poi verificate dallʼAssociazione Rinascita con più sopralluoghi e debitamente fotografate, non è contigua al piezometro installato, ma sulla roggia a fianco del muro in cemento armato di contenimento, sul lato Ovest dellʼarea. In sostanza, il piezometro ʻpescheràʼ lʼacqua del fiume pressoché direttamente (rendendo dei risultati analitici probabilmente molto rassicuranti), mentre gli eventuali parametri chimici da ricercare sono da tuttʼaltra parte. Non distanti, ma altrove…

Una ʻfurbiziaʼ già collaudata.
È opportuno sapere che, negli anni ʼ70, invece, testimonianze di Cengesi molto precise ricordano che, sotto gli impianti sportivi in Località Isole (e forse anche altrove), sono state abbancate notevoli quantità di ceneri esauste di pirite usata come materia prima nella fabbricazione dellʼOleum (acido solforico) allʼinterno dello stabilimento. Poco male, se si trattasse solo di Ossidi di ferro il cui colore è proprio quello del rugginoso percolamento: in realtà, per analogia del ʻfenomenoʼ e per la medesima provenienza delle piriti (miniere toscane in provincia di Grosseto) tutto ciò è preoccupante al punto di aver là meritato interpellanze in Comunità Europea e indagini dellʼArpa toscana e della magistratura locale, ancora in corso, su pesanti contaminazioni di Rame, Piombo, Arsenico, Zinco, Mercurio…

Dunque, se si scopriranno dolciumi e balocchi, saremmo ben felici, per quanto ci compete, di sponsorizzare ed incentivare il flusso turistico su Cengio, ma se, al contrario, dovessero risultare valori preoccupanti di Arsenico e altri metalli pesanti, oltre che di sostanze aromatiche tipiche delle lavorazioni ACNA, crediamo sia dovere delle Amministrazioni assumere i dovuti provvedimenti a tutela della popolazione e dellʼambiente. Lʼarea sportiva – tra lʼaltro, abbiamo constatato – è frequentata da molti bimbi per parecchie ore ogni giorno, poiché rappresenta il luogo di giochi e divertimenti del paese in maggiore sicurezza dal traffico veicolare.

Insomma, non è la verità che dovrebbe far ʻmaleʼ e da cui rifuggire, bensì le preconcette rassicurazioni che, sinora, sono state lʼunica reazione delle».

per
lʼAssociazione per la Rinascita della Valle Bormida

Massimo Trinchero
Roberto Meneghini

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close