Acqui Terme

Lì sotto ci sono prestigiose vestigia romane

Acqui Terme. Una vista (desolante) dall’alto dell’area dell’ex Palaorto in piazza Maggiorino Ferraris. I reperti romani che avevano fatto definire la zona “una piccola Libarna” sono spolti da teli, sabbia e… sterpaglie, sempre in attesa che qualche munifica ed illuminata persona (o gruppo di persone, etc.) intervenga e li riporti alla ribalta dell’attenzione che si meritano.

Pubblicità
Tags

Un commento

  1. Una vera indecenza: noi Italiani abbiamo una ricchezza storica ed artistica e la lasciamo, colpevolmente, abbandonata a sé stessa; all’estero, invece, tirano a lucido quel poco che hanno. Qualcuno, durante una discussione con chi scrive, ha addirittura affermato che sarebbe stato meglio coprire quelle quattro pietre con del cemento e costruire lo stabile originariamente progettato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close