Acqui Terme

La Regione Piemonte aumenta dal 50% all’80% l’assegnazione di anticipo del gasolio agricolo per il 2020

 Acqui Terme. A seguito dell’emergenza COVID-19 e in considerazione delle restrizioni agli spostamenti imposti dai Decreti assunti, e della necessità da parte degli agricoltori di disporre del buono per il prelievo del carburante agricolo agevolato, per la campagna Utenti motori agricoli 2020, la Regione Piemonte incrementa la percentuale di acconto assegnabile portandola dall’attuale 50% del gasolio consumato nell’anno precedente all’80%.

Il provvedimento è stato approvato dalla Giunta regionale il 27 marzo, su proposta dell’assessore all’Agricoltura e cibo, Marco Protopapa, con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze degli agricoltori, aumentando la disponibilità di gasolio a favore di ciascuno e diminuendo drasticamente la necessità per gli utenti di ricorrere ad ulteriori assegnazioni a saldo. L’intervento si inserisce in un percorso già avviato dall’Amministrazione regionale, che consente alle aziende di presentare la richiesta di assegnazione del carburante con modalità semplificate, senza necessità di recarsi presso i centri autorizzati.

Gli agricoltori che hanno già ricevuto nel 2020 un’assegnazione in anticipo sulla base della percentuale prima vigente (50%) potranno richiedere una seconda assegnazione a completamento di quanto già ricevuto, fino al 80% dei quantitativi di carburante ammesso ad agevolazione fiscale consumati nell’anno precedente.

La data ultima per inoltrare le richieste di anticipo del carburante agevolato è fissata al 30 giugno 2020. Sarà cura dell’utente beneficiario regolarizzare l’assegnazione una volta terminata la fase emergenziale.

“Con il provvedimento adottato dalla Giunta regionale – precisa l’assessore all’Agricoltura e cibo della Regione Piemonte, Marco Protopapa – abbiamo voluto facilitare gli agricoltori piemontesi nelle procedure amministrative a cui devono sottostare per beneficiare delle agevolazioni, tenendo conto del particolare momento di difficoltà determinato dall’emergenza Coronavirus che non permette di accedere in questo caso agli sportelli dei Centri di assistenza agricola. Inoltre sottolineo che il Piemonte è la prima Regione che ha scelto di portare la percentuale di assegnazione del carburante agricolo agevolato a titolo di anticipo fino ad un massimo dell’80%. Un’opportunità, considerando anche l’attuale minor costo del carburante, che consentire alle nostre aziende un immediato risparmio sui costi di produzione”.

Pubblicità
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close