AcqueseIMPORTANTE

Giovani riuniti a Cartosio per il futuro della democrazia

Cartosio. Ragazze e ragazzi di tutta Italia, giovani under 25, si riuniscono a Cartosio per costruire il futuro della nostra democrazia il sabato 26 settembre dalle 15 a sera inoltrata.

5 workshop con giovani testimonial da 7 regioni (e altri collegati in remoto persino da Sidney), un confronto sul palco tra punti di vista di diverse età, 8 video arringhe di giovani in loop tutto il pomeriggio, e uno spettacolo teatrale per concludere la serata, oltre alla mostra ‘Libere e sovrane’ dedicato alle donne della Costituente, a un punto libreria e stand di produttori locali perché il futuro inizia dal territorio.

Tra i giovani partecipanti alcuni giovani premiati dal Presidente Mattarella per il loro impegno civile tra cui la piemontese Melissa Maritano,  il vicentino Riccardo Camarda fondatore di capitale Umano Italiano il primo movimento etico che riunisce i giovani talenti italiani per valorizzare le competenze giovani, e Stefano Sartorio, giovane fondatore di Mondo Internazionale, attivo promotore della giornata,  che sviluppa le competenze giovani supportando progetti solidali in Africa. Sul palco darà il suo contributo anche a confrontarsi sul palco con ragazzi e pubblico anche un costituzionalista, Bruno di Giacomo Russo, docente universitario.

La serata sarà affidata a Christian Poggioni che, accompagnato da una violoncellista, presenterà ‘L’ultima arringa di Calamandrei’.

‘La democrazia parola giovane’ è una iniziativa di ‘Ri-Costituente: la Costituzione del 2050’: un progetto di partecipazione alla vita civile del paese nato a Cartosio, paese elettivo di Umberto Terracini, presidente della Assemblea Costituente e ha subito coinvolto i vicini comuni di Rivalta Bormida luogo di origine di Norberto Bobbio, e Stella il paese di Sandro Pertini.

Questa caratteristica particolarissima (il territorio è stato definito ‘il triangolo d’oro’ della Costituzione italiana) è diventata il perno di un progetto ambizioso: coinvolgere i ragazzi di tutta Italia nella scrittura della Costituzione del 2050, per convergere poi -una volta all’anno dal prossimo giugno in un Festival della Costituzione del 2050 che animerà i tre territori con spettacoli, dibattiti e incontri a tema.

Il progetto sta riscuotendo grande interesse: oltre agli ideatori (il comune di Cartosio e due cooperative sociali: Impressioni Grafiche di Aqui Terme e Tikvà di Como, animate dalla stessa passione civile) hanno aderito i Comuni di Rivalta Bormida e Stella e grandi associazioni nazionali quali Acli, Arci, Confcooperative-Federsolidarietà, Legacoop sociali, Legambiente ma anche il network Associanimazione, la Fondazione Bassetti di Milano, il Consorzio Idee in Rete, l’associazione Memoria della Benedicta, luogo tristemente famoso per uno degli eccidi fascisti che hanno segnato i nostri appennini.

L’iniziativa del 26 settembre a Cartosio è co-promossa con l’associazione di giovani Mondo Internazionale e l’adesione di ANPI Alessandria e l’Associazione Nazionale Alfieri della Repubblica, con il sostegno della Fondazione cassa di Risparmio di Alessandria.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button