Galleria fotograficaPallapugnoSport

Pallapugno Superlega: Alta Langa – Virtus Langhe 7-11

San Benedetto Belbo. Nel pomeriggio di domenica 27 settembre si è giocato l’incontro di pallapugno, gara di ritorno dei quarti di finale della Superlega, tra Tealdo Alta Langa (Davide Dutto, Enrico Panero, Davide Iberto, Daniele Panuello, Mattia Dalocchio 5º giocatore, d.t.  Stefano Dogliotti e Roberto Troia) e Barbero Virtus Langhe (Paolo Vacchetto, Nicholas Burdizzo, Gabriele Boetti, Roberto Drago, D.T. Alberto Moretti e Mauro Raviola) che ha visto la vittoria degli ospiti per 11 a 7. Incontro arbitrato da Ivan Montanaro e Gabriella Meistro, di fronte ad un pubblico di 100 persone.

Con questa vittoria, dopo quella della gara di andata a Dogliani 11 a 5, Paolo Vacchetto accede alle semifinali, come già Gatto e Campagno. Quadrette titolari in campo: l’Alta Langa parte nuovamente con il suo terzino al largo Daniele Panuello, reduce da problemi al ginocchio destro. Partenza sprint di Vacchetto che si porta sul 5 a 0. Al 2º gioco esce Panuello sostituito da Mattia Dalocchio. Reazione di Dutto che si porta 3 a 5, ma gli ospiti vanno al riposo sul 7 a 3 alle 16.30. Alla ripresa Dutto inanella 3 giochi e arriva 6 a 7, reazione di Vacchetto che va sul 9 a 6. Ancora un gioco per i locali 9 a 7 e chiusura dell’incontro sull’11 a 7 alle ore 19, alle luci dei riflettori. Un Paolo Vacchetto più determinato, efficace in battuta e al ricaccio, contro un Dutto che in battuta non trova il muro causa vento, ciò lo rende nervoso e poco efficace al ricaccio. Incontro vinto meritatamente dagli ospiti che accedono alle semifinali.

Il pubblico ha mormorato vivacemente per alcuni dubbie decisioni arbitrali.  Paolo Vacchetto è più forte, è cresciuto al riccaccio ed è più continuo rispetto allo scorso anno, in battuta è sempre il numero uno, ma oggi gioca meglio e chiude di più il suo pallone che viaggia forte. La Virtus Langhe è squadra compatta che sarà ostica in semifinale. Dutto e la sua quadretta non sono più quelli di 2 anni fa, ma in linea con lo scorso campionato, sotto le attese.

G.S.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button