Acquese

Bistagno, il sindaco fornisce alcune precisazioni in merito all’attività motoria e fisica consentita

Bistagno. Il sindaco di Bistagno Roberto Vallegra fornisce alcune precisazioni in merito all’attività motoria e fisica consentita nel Comune di Bistagno, dopo l’ultimo decreto del presidente Giuseppe Conte.

Precisa il primo cittadino: «Dal 6 novembre al 3 dicembre, l’attività motoria  (vuol dire “semplicemente” camminare), é consentita su tutto il territorio comunale per un periodo soddisfacente e funzionale al proprio fisico. L’attività motoria è consigliata in zone di campagna poco trafficate dove si può mantenere senza problemi il distanziamento: è possibile fare attività motoria con il proprio nucleo familiare (conviventi).

Per motivi di sicurezza, è possibile fare attività motoria con un’altra persona (amico o parente) con distanziamento di almeno un metro e mascherina sempre indossata.

La persona o nucleo familiare che abita in centro paese ed esce per fare attività motoria, indosserà la mascherina fino al raggiungimento di un luogo più isolato. A quel punto il dispositivo di protezione potrà essere levato e tenuto a disposizione per pronto utilizzo.

La persona o nucleo familiare che abita fuori dal centro paese ed esce per fare attività motoria può non indossare la mascherina, ma deve averla a seguito per pronto utilizzo in caso incontrasse altre persone.

Una persona anziana che ha necessità di camminare, può essere accompagnata da altra persona con obbligo di mascherina indossata.

Per tutti: durante l’attività motoria è vietato “favorire” l’aggregazione (esempio: evitate di fermarvi per strada e fare “gruppo” con altre persone che camminano).

Attività fisica intesa come corsa a piedi, bicicletta, esercizi a corpo libero, ecc… é possibile fare attività fisica con il proprio nucleo familiare (conviventi).

Per motivi di sicurezza, è possibile fare attività fisica in compagnia di un’altra persona (amico o parente) con distanziamento di almeno m. 3.

La persona o nucleo familiare che abita in centro paese ed esce per fare attività fisica, indosserà la mascherina fino al raggiungimento di un luogo più isolato. A quel punto il dispositivo di protezione potrà essere abbassato sul collo e prontamente rialzato in caso di necessità. (esempio: incrocio dinamico con altra persona)

La persona o nucleo familiare che abita fuori dal centro paese ed esce per fare attività fisica, non indosserà la mascherina. In ogni caso i dispositivi di protezione delle vie respiratorie dovranno essere sempre pronti per un rapido utilizzo.

Può essere utilizzato il campo sportivo (lato chiesa pieve) per attività fisica individuale a corpo libero.

Per tutti: durante l’attività fisica è vietato “favorire” l’aggregazione (esempio: evitate di aggregarvi ad altre persone che vanno in bicicletta o corrono.)

I sentieri naturalistici del paese sono aperti per il trekking e la mountain bike. (solo ed esclusivamente per motivi di sicurezza è consentito percorrerli in coppia con un distanziamento di almeno m. 3 – no gruppi). Per chi utilizza la bicicletta sui sentieri, la raccomandazione è quella di affrontare le discese con la massima prudenza e a velocità ridotta. Questo per evitare incidenti, vista la mole di lavoro notevole che hanno già gli ospedali».

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button