PiemonteRegione

Nel post-Covid le vacanze più gettonate sono a contatto con la natura

Acqui Terme. Il Covid spinge tre milioni di italiani a trascorrere le vacanze estive 2021 in parchi, oasi naturalistiche e riserve, considerati tra i luoghi ideali per passare le ferie nella natura e in piena sicurezza rispetto ai rischi di assembramenti legati alla pandemia.

È quanto emerge da un’indagine Coldiretti divulgata in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente che si è festeggiata il 5 giugno ed era dedicata quest’anno al ripristino degli ecosistemi.

La pandemia e le misure di restrizione e di limitazione degli spostamenti hanno portato con sé la voglia di stare nel verde unita a una nuova sensibilità ambientale e le scelte per le ferie 2021 ne sono una evidente dimostrazione. Una possibilità favorita peraltro dal fatto in Italia ci sono circa mille parchi e aree naturali protette che coprono il 10% del territorio nazionale, secondo l’analisi Coldiretti.

Questa tendenza per quanto riguarda le vacanze rappresenta solo la punta dell’iceberg della svolta naturalistica poiché con la pandemia, infatti, si sono accentuati i comportamenti ecofriendly: maggior attenzione agli sprechi e alla tutela dell’ambiente.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button